Attendere prego...

Rassegna stampa

"LA DIETA MEDITERRANEA NELLA REALTÀ" 22 OTTOBRE 2015 EXPO MILANO - CLUSTER BIOMEDITERRANEO

La Dieta Mediterranea riconosciuta dall'UNESCO come Bene Immateriale dell'Umanità, si presenta all'Expo rappresentando la necessità di essere tutelata attraverso la redazione delle "prassi di riferimento", una regolamentazione capace di indicare la via affinché la immaterialità riconosciuta dall'UNESCO possa essere universalmente fruita nella sua specifica concretezza.
L'UNI, Ente Nazionale Italiano di Unificazione, di concerto con l'Osservatorio per la Dieta Mediterranea e il Consorzio Promos Ricerche, ha programmato una serie di tavoli di competenze interdisciplinari per codificare una normativa che tuteli la dieta mediterranea da un utilizzo che non ne tradisca i principi fondanti.
Tale prezioso dono dell'UNESCO, riconosciuto dalla FAO e dall'OMS, come migliore stile di vita al mondo, si esplicita attraverso gli esempi oggi rappresentati all'interno del cluster Bio-Mediterraneo - dichiara Vito Amendolara, Presidente dell’Osservatorio Dieta Mediterranea. Il “piatto mediterraneo”, le app relative allo stile di vita, la Carta per l'infanzia, il rilancio enogastronomico di Caserta vecchia, la proposta di un nuovo approccio allo svezzamento del neonato, sono esempi reali e virtuosi di come questo modello alimentare possa migliorare la qualità della vita delle popolazioni.
Il convegno, che si è tenuto ieri presso il Cluster Bio-Mediterraneo, all'interno del Padiglione Serbia, si è aperto con “Emozioni UNESCO”, una suggestiva videonarrazione della Dieta Mediterranea a cura della Regista Barbara Rossi Prudente. Gli interventi che si sono susseguiti nel corso della manifestazione hanno confermato la necessità di modificare l'approccio al cibo, aumentando i livelli di consapevolezza. Ferdinando Flagiello - AD di Promos Ricerche - e Giuseppe Luberto - Risorse e Futuro - con il contributo del Presidente Maurizio Di Stefano - ICOMOS Italia (Consiglio Internazionale dei Monumenti e dei Siti), hanno evidenziato il ruolo fondamentale delle istituzioni in una partita così importante.
La presenza del maestro di cucina Peppe Daddio e del mondo scientifico della pediatria, rappresentato dal dott. Fulvio Turra, hanno avvalorato la funzione determinante che può svolgere il sodalizio tra la cucina e la scienza per raggiungere i livelli di consapevolezza necessari a sconfiggere i rischi causati dalla cattiva nutrizione. Il convegno si è concluso con un buffet gentilmente offerto dalla Coldiretti Sicilia, che ha deliziato gli ospiti con gustosi piatti e vini delle terre siciliane.
 
 
Programma dell'evento:
DAL DIRE...
Ore 14.00
Videonarrazione della Dieta Mediterranea
“Emozioni UNESCO”
A cura della Regista Barbara Rossi Prudente Ore 14.15 Saluti Ferdinando Flagiello, Amministratore Delegato Consorzio Promos Ricerche
Ore 14.30
Le Prassi di Riferimento UNI
Ruggero Lensi, Direttore Relazioni esterne, Sviluppo e Innovazione UNI Ore 15.00 L'applicazione delle Prassi alla Dieta Mediterranea Vito Amendolara, Team Leader Prassi sulla Dieta Mediterranea Ore 15.30 Il contributo delle Prassi alla conservazione e valorizzazione del Patrimonio immateriale UNESCO della Dieta Mediterranea Maurizio di Stefano, Presidente Icomos Italia
… AL FARE
Ore 16.00
LA RISTORAZIONE : IL PIATTO MEDITERRANEO A cura di Peppe Daddio Maestro di Cucina Chef Dolce & Salato
Ore 16.30
IL LIBRO: Mangiar sano con la Dieta Mediterranea. Dallo svezzamento all’età adulta
Ne discutono: Fiorella De Pascale, Autrice del libro, Biologa nutrizionista, Roberto Del Gado, Pediatra, Vicepresidente SIP Campania, Giuseppe Di Mauro, Pediatra, Presidente Nazionale SIPPS, Fulvio Turrà, Pediatra, Presidente SIP Campania e Segretario Regionale FIMP Campania
Coordina: Maurizio Cuzzolin, Editore
Ore 17.30
LO SVILUPPO DEL TERRITORIO . Il rilancio del borgo di Caserta Vecchia A cura di Andrea Della Selva Presidente Risorse e Futuro
Ore 18.00
GUSTO E PROFUMI DELLA DIETA MEDITERRANEA In omaggio alla STAMPA ed ai FOOD BLOGGER presenti
 
 
I Progetti